domenica 8 aprile 2018

Zygmunt Bauman: Pascal sostiene che se gli uomini evitano di guardare dentro se stessi e non smettono mai...

Ben Goossens
Pascal sostiene che se gli uomini evitano di guardare dentro se stessi e non smettono mai di correre lo fanno nella vana speranza di sfuggire a un incontro faccia a faccia con la loro condizione, di affrontare cioè la propria totale irrilevanza ogni volta che si rendono conto del carattere infinito dell’universo. Egli li biasima e li rimprovera aspramente. È quella morbosa inclinazione a correre da ogni parte anziché rimanere dove ci si trova la vera colpevole, secondo lui, di ogni infelicità.

In: “L'arte della vita” di Zygmunt Bauman

Giorgio Caproni: Guardateli bene in faccia. Guardateli...

Vincenzo Campi
Guardateli bene in faccia.
Guardateli.

Alla televisione,

magari, in luogo
di guardar la partita.
Son loro, i "governanti".
Le nostre "guide".
I "tutori"
- eletti - della nostra vita.

Guardateli.

Ripugnanti.

Sordidi fautori
dell'"ordine", il limo
del loro animo tinge
di pus la sicumera
dei lineamenti

Sono
(ben messi!) i nostri
illibati Ministri.
Sono i Senatori.
I sinistri
- i provvidi! - Sindacalisti.

"Lottano" per il bene
del paese.
Contro i Terroristi
e la Mafia.

Loro,
che dentro son più tristi
dei più tristi eversori.
Arrampichini.
Arrivisti.

In nome del Popolo (Avanti!
Sempre Avanti!), in perfetta
Unità arraffano
capitali - si fabbricano
ville.

Investono
all'estero, mentre "auspicano"
(Dio, quanto "auspicano")
pace e giustizia.

Loro,
i veri seviziatori
della Giustizia in nome
(sempre, sempre in nome!)
del Dollaro e dell'Oro.

Guardateli, i grandi attori:
i guitti.

Degni
- tutti - dei loro elettori.
-
Proteggono i Valori
(in Borsa!) e le Istituzioni...

Ma cosa si nasconde
dietro le invereconde
Maschere?
Il Male
che dicono di combattere?...

Toglieteceli davanti.
Per sempre.

Tutti quanti.


"Show" di Giorgio Caproni

Murakami Haruki: Ci sono persone così, persone dotate di un meraviglioso talento...

Ben Goossens
Ci sono persone così, persone dotate di un meraviglioso talento ma che, non riuscendo a compiere lo sforzo necessario per dargli una forma, finiscono col dissiparlo.

Da “Norwegian wood Tokyo blues” di Murakami Haruki

domenica 1 aprile 2018

Marguerite Yourcenar : Continuamente tu rimesti, spingi, e reprimi il flusso di immagini, di istinti, di sensazioni che costituiscono il tuo l'universo...

Matthias Stom
Continuamente tu rimesti, spingi, e reprimi il flusso di immagini, di istinti, di sensazioni che costituiscono il tuo l'universo. E come te, malgrado tante evidenze contrarie, io non immagino l'infinito se non concentrico al mio cuore.

Da "Pellegrina e straniera" di Marguerite Yourcenar

sabato 31 marzo 2018

Giovanni Pozzi: Viviamo in un’epoca in cui il silenzio è stato bandito...

Michelangelo Buonarroti
Viviamo in un’epoca in cui il silenzio è stato bandito. Il mondo è oppresso da una pesante cappa di parole, suoni e rumori. Credevano i babilonesi che gli dèi avessero inviato sulla terra il diluvio perché infastiditi dal chiacchiericcio degli uomini.

In: "Tacet", di Giovanni Pozzi

Marguerite Yourcenar: Noi abbiamo una sola vita...

Caspar David Friedrich
Noi abbiamo una sola vita: se anche avessi fortuna, se anche raggiungessi la gloria, di certo sentirei di aver perduto la mia, se per un solo giorno smettessi di contemplare l'universo.

Da "Pellegrina e straniera" di Marguerite Yourcenar

Simone Weil: Occorre tentare di raffigurarsi chiaramente la libertà perfetta...

Eduardo Gageiro
Occorre tentare di raffigurarsi chiaramente la libertà perfetta, non nella speranza di raggiungerla, ma nella speranza di raggiungere una libertà meno imperfetta di quella della nostra condizione attuale; perché ciò che è migliore è concepibile solo mediante ciò che è perfetto. Ci si può solo dirigere verso un ideale. L’ideale è altrettanto irrealizzabile del sogno, ma, a differenza del sogno, è in rapporto con la realtà [...]

In: "Riflessioni sulle cause della libertà e dell’oppressione sociale", di Simone Weil