lunedì 28 dicembre 2015

Gyorgy Lukacs: Ogni destino sembra assomigliarsi...


Gioia di vivere di Henri Matisse
Ogni destino sembra assomigliarsi, poiché gli uomini sono avari di parole e i loro gesti esistenziali sono così profondamente somiglianti. Ma basta indietreggiare pochi passi - non nella direzione dello sfondo, ma in quella opposta - perché d'improvviso cessi la monotonia della vita. Allora si scopre che ogni uomo e ogni evento sono solo una parte di quella sinfonia che, forse involontariamente ma certo implicitamente, scaturisce dalla totalità degli uomini e degli eventi, come se l'individualità fosse soltanto una ballata o un frammento di ballata, un elemento di quella materia che un giorno formerà l'epos, il grande epos...

di Gyorgy Lukacs tratto da: "L'anima e le forme"