domenica 12 febbraio 2017

Nikolaj Konstantinovič Roerich: Noi non si sa. Ma loro sanno. Sanno le pietre. Anche gli alberi sanno...


Dino Buzzati
Noi non si sa. Ma loro sanno.
Sanno le pietre. Anche gli alberi
sanno. E si ricordano.
Ricordano chi nominò monti
e fiumi. Chi fondò
città del passato. Chi diede a terre dimenticate
il nome.
Parole a noi ignote.
Son tutte piene di senso.
Tutto è colmo di atti grandiosi. Dovunque
s'aggirarono eroi. Sapere
è parola soave. Ricordare,
parola orrenda. Sapere e
ricordare. Ricordare e sapere. Significa credere.
Trascorsero volatili navi.
Fluì il fuoco. La miccia
di vita e morte s'accese.
Con la forza dello spirito si alzarono
masse pietrose...

Segni sacri, di Nikolaj Konstantinovič Roerich
(Brano tratto da: La filosofia perenne di Elemire Zolla)