sabato 6 agosto 2016

Hannah Arendt: Il compito e la potenziale grandezza dei mortali sta nella loro capacità di produrre cose...

Michelangelo Buonarroti
Il compito e la potenziale grandezza dei mortali sta nella loro capacità di produrre cose - opere, azioni e parole - che potrebbero essere, e che almeno fino a un certo punto sono, degne dell'eternità, così che grazie a esse i mortali possano trovare posto in un cosmo dove tutto è immortale tranne loro stessi. Grazie alla loro capacità di compiere cose immortali e di lasciarsi alle spalle tracce imperiture, gli uomini, nonostante la mortalità individuale, conseguono essi stessi un'immortalità e rivelano una natura «divina».

In: “ Vita Activa", di Hannah Arendt