domenica 2 luglio 2017

Hannah Arendt: poiché pensare non costituisce in se un pericolo, solo l'azione richiede delle restrizioni...


Eugene Smith
[...] poiché pensare non costituisce in se un pericolo, solo l'azione richiede delle restrizioni: «Nessuno pretende che le azioni debbano essere libere quanto le opinioni». E’ questo, s'intende, uno dei fondamentali cardini del liberalismo: il quale, smentendo il proprio nome, ha fatto la sua parte per bandire la nozione di libertà dall'ambito politico.

In: "Tra passato e futuro (pag. 208)", di Hannah Arendt

Nessun commento:

Posta un commento