sabato 23 dicembre 2017

José Ortega Y Gasset: Massa è tutto ciò che non valuta se stesso - né in bene né in male – mediante ragioni speciali, ma che si sente «come tutto il mondo», e tuttavia non se ne angustia, anzi si sente a suo agio nel riconoscersi identico agli altri...


Erich Lessing
Massa è tutto ciò che non valuta se stesso - né in bene né in male – mediante ragioni speciali, ma che si sente «come tutto il mondo», e tuttavia non se ne angustia, anzi si sente a suo agio nel riconoscersi identico agli altri. S’immagini un uomo umile, che, nel tentare di valutarsi mediante ragioni particolari - nel chiedersi se ha talento per questa o per quella cosa, se eccelle in qualche attività - avverte che non possiede nessuna qualità singolare. Quest'uomo si sentirà mediocre e volgare, poveramente dotato; però non si sentirà «massa».
Quando si parla di «minoranze elette», il consueto malcostume è solito equivocare il senso di questa espressione, fingendo d'ignorare che l'uomo selezionato non è il petulante che si crede superiore agli altri, ma colui che esige più degli altri, anche se non arriva a realizzare nella sua persona queste esigenze superiori.

In: “La ribellione delle masse (pag. 50-51)”, di José Ortega Y Gasset