domenica 22 aprile 2018

Carlos Drummond de Andrade: Non ciò che è morto né l’eterno o il divino...

Masao Yamamoto
Non ciò che è morto né l’eterno o il divino,
soltanto quello che è vivo, piccolo, silenzioso, indifferente
e solitario vivo.
Questo io cerco.

Frammento di Vita minore(Trad. di Vincenzo Arsillo), in “Cuore numeroso”, di Carlos Drummond de Andrade