venerdì 16 settembre 2016

Elémire Zolla: La sapienza è racchiusa in un guscio di metafore che difficilmente viene spezzato...


La sapienza è racchiusa in un guscio di metafore che difficilmente viene spezzato: con straordinaria ingenuità ci si immagina che l'uomo spirituale, pregando, si rivolga al cielo fisico, agli spazi siderali, che sono invero simbolo della mente aliena dagli interessi terrestri; del pari si è persuasi che, configurando angeli o demoni, egli intenda qualcosa di allucinatorio e non già la proficua incarnazione di movimenti interiori (e oggettivamente spirituali); oppure che, parlando del cuore come sede dell'intelletto o talvolta dei sentimenti, intenda il muscolo cardiaco stesso e non la trasposizione analogica delle sue qualità in un altro campo.

In: “Le potenze dell'anima Anatomia dell'uomo spirituale” di Elémire Zolla