martedì 27 settembre 2016

Marcel Proust: La saggezza non si riceve, bisogna scoprirla da sé dopo un percorso che nessuno può fare per noi...


Joaquín Sorolla
La saggezza non si riceve, bisogna scoprirla da sé dopo un percorso che nessuno può fare per noi, né può risparmiarci, perché è un modo di vedere le cose. Le vite che ammirate, gli atteggiamenti che giudicate nobili, non sono stati stabiliti dal padre di famiglia o dal precettore, sono stati preceduti da esordi ben diversi, sono stati influenzati da quel tanto di male o di banalità che regnava intorno a loro. Rappresentano una lotta e una vittoria. Capisco che l'immagine di ciò che siamo stati in un primo periodo non sia più riconoscibile e sia in ogni caso sgradevole. Però non va rinnegata, perché è una prova che abbiamo veramente vissuto[…]

In: “Alla ricerca del tempo perduto”, di Marcel Proust

Nessun commento:

Posta un commento