giovedì 8 dicembre 2016

Maria Zambrano: Crea la luna un proprio mare con la sua sola apparizione...


Caspar David Friedrich
Crea la luna un proprio mare con la sua sola apparizione, e più che mai quando non è sulla città che si innalza. Sopra il suo regno -il bosco - si spande in libertà, è Lei, lei la sola, la perduta, fuggita dalla casa del Padre o da lui stesso costretta ad andare così, errabonda e dominatrice a un tempo. Vassalla ribelle, rivoluzionaria, compie le sue fasi esattamente, è tutto ciò che ottenne dal sole allorché volle, un'orbita propria e diversa, l'avergli obbedito si mostra chiaramente nel suo essergli specchio. Generosa, eccessiva, si sfa, si direbbe riflettendo la luce e dandola, avida di amare e dare e di essere accolta, avida di amare e ancor più, e ancor più, sembra, di essere amata. […]

Da: “Chiari del bosco (Pag.104)” di Maria Zambrano