sabato 4 marzo 2017

Rainer Maria Rilke: Quando pronuncio: «Dio», c'è in me una grande convinzione, mai appresa...


Roberto Ferri
Quando pronuncio: «Dio», c'è in me una grande convinzione, mai appresa. L'intero creato, mi pare, pronuncia questa parola, senza rifletterci, anche se spesso dal profondo di uno stato di meditazione. Se questo Cristo ci ha aiutati a pronunciarla con voce più chiara, più piena, più valida, tanto meglio, però lasciatelo una volta per tutte fuori causa. Non costringeteci sempre a ricadere nella fatica e afflizione che gli costa, come voi dite, redimerci. Fateci penetrare finalmente questo stato di redenzione.

In “La lettera del giovane lavoratore” di Rainer Maria Rilke