venerdì 28 ottobre 2016

Bertrand Russell: Il mondo che io auspico dovrebbe essere libero da faziose incomprensioni...

Telemaco Signorini
Il mondo che io auspico dovrebbe essere libero da faziose incomprensioni, e consapevole che la felicità per tutti nasce dalla collaborazione e non dalla discordia. L’educazione dovrebbe mirare alla libertà della mente dei giovani, e non al suo imprigionamento in una rigida armatura di dogmi destinati a proteggerla, nella vita, contro i pericoli dell’evidenza imparziale. Il mondo necessita di menti e di cuori aperti, non di rigidi sistemi, vecchi o nuovi che siano.

Da: "Perché non sono cristiano", di Bertrand Russell